Logo

Progetto di ricerca

PROGETTO DI RICERCA "IL RENE DELL'ANZIANO"

L‘ Associazione A.Ma.Re. il rene, nata nel 1997, dopo lunghi anni di intenso lavoro, è riuscita a dare alla città di Trieste il PRIMO AMBULATORIO ITALIANO GRATUITO DI RICERCA E PREVENZIONE delle malattie renali, gestito da un’associazione no profit.
Tutto ciò è stato possibile grazie all’intervento delle Istituzioni e degli Enti che hanno creduto nell’Associazione e nel suo grande sogno.
Sappiamo che più di 10.000 triestini oggi potrebbero avere l’insufficienza renale e che una larga parte di loro ne ignora l’esistenza.
L’insufficienza renale è silenziosa, non dà dolore e quindi, senza appropriati esami del sangue, può restare a lungo non diagnosticata. Il 50% dei pazienti dializzati entra in dialisi senza essere mai stata visitata prima da un medico nefrologo.
Da oggi, grazie all’ambulatorio dell’Associazione, sarà possibile dare vita al progetto “ Rene dell’Anziano” che ha uno scopo di carattere scientifico per la determinazione della prevalenza dell’insufficienza renale cronica ed uno di carattere socio assistenziale.
L’Associazione A.Ma.Re. il rene realizzerà il progetto d’intesa con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Trieste diretta dal dottor Franco Zigrino ed in collaborazione con l’Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina diretta dal dottor Franco Rotelli nell’ambito dei programmi di “Microarea ”.
COSA
Screening: monitoraggio della popolazione per determinare la prevalenza dell’insufficienza renale cronica tra le persone con età uguale o superiore a 65 anni.
Focus sulle complicanze: valutare e prevenire le alterazioni cardiocircolatorie quasi sempre presenti nell’insufficienza renale cronica.
COME
Un rigoroso disegno di indagine epidemiologica per l’identificazione precoce di una malattia epidemica nell’età matura.
Un esempio di collaborazione tra Cittadini, Medici ed Istituzioni.
PERCHE’
Curare precocemente le malattie renali croniche.
Prevenire o curare precocemente le complicanze cardiovascolari.
Evitare o procrastinare la dialisi.
Scopo del progetto è quello di definire quante persone sono affette da insufficienza renale cronica nella popolazione della Provincia di Trieste con età superiore a 65 anni. La conoscenza di questo dato è fondamentale per programmare qualsiasi iniziativa di prevenzione primaria e secondaria delle malattie renali croniche.
Per realizzare il progetto è prevista l’essenziale collaborazione dei Medici di Medicina Generale (MMG), scelti tra quanti desiderino aderire al progetto e accettino di informare i loro assistiti, selezionati centralmente a random, sugli scopi e sulle modalità di esecuzione stessa del progetto.
I pazienti verranno avviati all’Ambulatorio di A.Ma.Re. il rene, in Via Rossetti n. 27, dove saranno sottoposti a valutazione anamnestica, visita medica, esami del sangue (se non già presenti nel data base dei MMG) ed indagine ecografica renale con ecocolorDoppler delle arterie (la nefroangiosclerosi e la nefropatia ischemica costituiscono le principali cause di IRC nella popolazione con età adulta ed avanzata e sono diagnosticabili mediante l’esame ecocolorDoppler).
Per i pazienti riconosciuti affetti da IRC sarà offerta collaborazione ai MMG da parte dell’Ambulatorio di A.Ma.Re. il rene e della S.C. di Nefrologia e Dialisi (che è la coordinatrice del progetto) per seguire i pazienti nel tempo, applicando misure farmacologiche e dietetiche comuni.
In questa fase A.Ma.Re. il rene è in grado di mettere in campo anche supporto dietologico e psicologico a beneficio dei pazienti.

sito realizzato da Mittelcom